08 lug 2017

Visitare Bologna gratis



State per partire per Bologna e vi state chiedendo cosa, oltre ad un bellissimo centro storico ed ai carinissimi parchi potete visitare senza spendere dei soldi inutili? Ho preparato per voi un elenco speciale delle attrazioni gratuite! Andate e godetevi Bologna (gratis)!


Domenica al museo


Qualche anno fa un mio interlocutore, italiano, mi dice: "da noi, qui in Italia, tutto è gratuito!" Beh, non tutto, però per quanto riguarda le visite al museo la prima domenica del mese - giusto! Esse sono gratuite! Ecco alcuni dei musei più interessanti di Bologna:

Museo Archeologico
- un museo situato in Via dell'Archiginnasio 2; la sua collezione comprende più di 200 mila esemplari. Le collezioni sono divise in sezioni speciali, tra l'altro:. Bologna e il suo territorio in epoca preistorica, Bologna etrusca, Bologna romana, Bologna greca nonché la collezione egizia. Il museo offre anche collezioni speciali preparati per i più piccoli: I tempi preistorici sul territorio dell'Emilia-Romagna e le collezioni dedicate all'antico Egitto ed ai misteri delle mummie. 

By Paul Hermans (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons


MAMbo, il Museo d'Arte Contemporanea
- esposizione permanente del museo comprende l'arte italiana dalla seconda metà del XIX secolo fino ai giorni nostri.  Dal 2012 presso il MAMbo è possibile anche ammirare le collezioni del Museo Morandi, dedicate alle opere del pittore bolognese Giorgio Morandi.

Museo della Musica
- situato nel centro della città, in Strada Maggiore 34, Museo della Musica presenta ai visitatori una ricca collezione di manoscritti, lettere, e libretti di Gianbattista Martini, compositore bolognese, uno dei primi teorici della musica. Le altre aule sono dedicate agli altri teorici della musica (Gaffurio Franchino), ed inoltre in esse i visitatori possono ammirare le collezioni di strumenti musicali dei secoli XVI e XVII.

By Jdk at it.wikipedia [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) or GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html)], from Wikimedia Commons

Bologna culturale

Cinema Ritrovato
E' un intrattenimento gratuito per gli amanti del vecchio cinema. Ogni anno, nel periodo estivo in Piazza Maggiore hanno luogo delle proiezioni gratuite di film all'aperto. Le proiezioni comprendono non solo i film italiani, ma anche il cinema mondiale, dunque non ci dovrebbe essere nessun problema legato alla comprensione della lingua, visto che i film spesso sono sottotitolati (in italiano o in inglese). 

Di più su questo evento avevo già scritto qui: Bologna (non)banale

Cinema ritrovato

Bologna spirituale

Santuario della Madonna di San Luca 
E' un santuario magico situato su una delle colli bolognesi, al quale porta il portico più lungo. Vale la pena intraprendere la camminata di quasi 4 km ed ammirare la città che piano piano diventa sempre più piccola laggiù, ed il santuario il quale invece diventa sempre più maestoso davanti ai nostri occhi. Una volta arrivata, possiamo godere un bellissimo panorama. 

Di più sul Santuario avevo già scritto qui: Bologa a piedi

Completamente gratis potete dare anche un'occhiata all'interno di tutte le chiese a Bologna. Tra le più belle e nello stesso tempo le più importanti chiese bolognesi vengono indicati: la basilica di San Petronio (situato in Piazza Maggiore), la Basilica di Santo Stefano (via Santo Stefano) e la cattedrale di San Pietro (via dell'Indipendenza).

Più segreti delle chiese bolognesi avevo già svelato qui: Guida italiana: ciciottella bolognese

Bologna universitaria

- vi mancano a volte i tempi universitari? Di sera, fate una passeggiata in Piazza Verdi - luogo d'incontro degli studenti bolognesi. Di primavera gli studenti stanno seduti all'aria aperta in piazza, suonano la chitarra ed ovviamente bevono delle varie bevande :) Di fine settimana la Piazza Verdi e le stradine vicine si trasformano in un grande, caotico studentato ridente! 

Piazza Verdi di giorno



Bologna magica


La finestrella di via Piella
- questa finestrina magica, l'avevo già descritta QUI. Guardando attraverso essa sul canale delle Moline, ci si sente quasi come a Venezia! In realtà, nei tempi del medioevo, le strade di Bologna furono intrecciate con una rete di canali, costruita per fornire le fabbriche bolognesi di acqua ed energia mecchanica tramite il collegamento con il fiume Po. Oggi i canali sono coperti dalle strade, ed il Canale delle Moline è l'unico nel centro storico che possiamo ammirare in via Piella.

Il canale delle Moline


Ovviamente, andando in giro per Bologna troverete degli altri posti che vi affascineranno e vi incanteranno... assolutamente gratis. Dilettatevi dunque dei bei momenti passati sotto bolognese nei Giardini Margherita, sedetevi vicino al Nettuno, fatevi una passeggiata sotto i portici, dando un'occhiata nelle stradine strette... e quando vi perdete - guardate in alto, oltre i tetti di Bologna, e andate nella direzione delle due torri storte :)

Le strade di Bologna
Vi è piaciuto questo post? Magari vi possono interessare anche quelli:



Nessun commento:

Posta un commento